FANDOM


8925428-large
Salvatore Bonpensiero
Informazioni biografiche
Soprannome

'Big Pussy', 'Sal'

Genere

Maschile

Occhi

Marroni

Capelli

Neri, grigi

Nascita

c. 1946

Morte

2000[1]

Occupazione

Co-Proprietario del Bonpensiero Bros. Body Shop, trafficante di droga, informatore dell'FBI

Affiliazione

DiMeo

Grado

Associato
Soldato

Prima apparizione

Affari di famiglia

Ultima apparizione

Viaggio nel passato

Interprete

Vincent Pastore



Salvatore "Big Pussy" Bonpensiero era un soldato della famiglia DiMeo, nonché mentore di Tony Soprano e suo grande amico.

BiografiaModifica

Infanzia e giovinezzaModifica

Bonpensiero è nato nel 1946 da Lino Bonpensiero, ed è cresciuto in un'ambiente criminale già in giovane età. Ancora adolescente, si specializzò del furto, divenendo un topo d'appartamento in qualità di associato dei DiMeo. Questo gli valse i soprannome "Big Pussy" (Pussy in inglese è un vezzeggiativo per gattina, gattino, per via della sua abilità di acrobata durante i furti e per la sua giovane età, mentre Big è sia per identificare il suo fisico grasso che per distinguerlo dal collega Gennaro "Little Pussy" Malanga).

Crisi dell'83 e ascesa di Tony SopranoModifica

Nel 1983, durante la crisi interna ai DiMeo, Pussy divenne un soldato per volontà del morente John Soprano, che voleva che Pussy continuasse a fare da mentore al figlio Tony Soprano. Tony divenne quindi un nuovo soldato della decina di suo padre, e fiancheggiato dagli amici Pussy, Paulie Gualtieri, Silvio Dante e Jackie Aprile, continuò all'attività di furto per finanziare altri racket. Pussy continuerà a servire Tony fedelmente quando diverrà Capo anni dopo, e sostituì anche John Soprano come Babbo Natale alle feste dei bambini da Satriale.

Informatore dello FBIModifica

Verso la fine degli anni'80, i suoi figli dovettero andare al college, e per mantenere le rette scolastiche assai salate, iniziò a spacciare eroina, nonostante la contrarietà di Tony e Jackie Aprile, che era divenuto viceboss della famiglia, che aveva anche offerto dei soldi a Pussy.

Nel 1995 Jackie e Tony ricominciarono ad avvertire Pussy, poiché il governo stava iniziando una dura guerra alla droga, il che avrebbe portato Pussy nei guai. Infatti nel 1998, Pussy venne avvicinato dallo FBI, che lo avrebbe condannato a 30 anni di prigione se non avesse iniziato a collaborare con le autorità, cosa che Bonpensiero fece in cambio di denaro per continuare a mantenere la famiglia. Fu assegnato all'agente Skip Lipari, a cui tuttavia forniva solo poche informazioni, avendo ancora un po' di fedeltà verso i suoi amici.

1999Modifica

Nel 1999, Pussy continuava ad informare lo FBI senza destare sospetti, tanto che in caso di avvento di Tony come boss della famiglia (Jackie Aprile stava combattendo faticosamente il cancro), Pussy sarebbe stato promosso a caporegime, prendendo il controllo della decina di Tony. Dopo un meeting fallito tra Christopher Moltisanti e Emil Kolar, che è stato ucciso, Bonpensiero ha aiutato Moltisanti ad smaltire il cadavere di Kolar, seppelendolo nella zona meridionale vicino al fiume Houdson. Successivamente, assieme a Paulie, era stato inviato a recuperare la macchina rubata di un professore di Anthony Jr..

Dopo essere stato arrestato perché presente in un bar di Jimmy Altieri in cui si nascondevano delle armi, è stato rilasciato su cauzione ridicola. Questo ha portato l'agente corrotto Vin Makazian ha fare un'indagine personale, e tramite un suo amico degli Affari Interni, ha scoperto il ruolo di informatore di Pussy, riferendolo ad un riluttante Tony, che non voleva credere al tradimento di Pussy. I sospetti aumentano quando Pussy accusa costanti dolori alla schiena, e la psicologa di Tony ipotizza sia per un peso psicologico, un segreto pesante. Scoperti i sospetti, intensificati dopo il suicidio di Makazian, Pussy fugge in Porto Rico sotto protezione dello FBI. Tony viene ingannato dallo FBI, che rilascia Jimmy Altieri, convinto a collaborare anche lui come informatore, per sviare i sospetti di Tony e farlo apparire come il vero traditore di rilievo, venendo ucciso da Silvio e Christopher.

2000Modifica

Nel 2000, Pussy ritorna a casa di Tony, che con ancora qualche sospetto residuo, lo riaccoglie nella famiglia, convincendosi che era andato in Porto Rico per una cura alla schiena oltre che per fuggire ai soci, convinto che lo volessero morto. Tuttavia, Pussy è ancora un'informatore, ma mantiene un profilo più agganciato a Tony, che aiuta prima nella gestione di uno sciopero da lui stesso creato, e poi nell'omicidio di Mathew Bevilaqua, reo di aver attentato alla vita di Chris Moltisanti. Pussy però, resosi conto che Tony e gli amici ancora dubitano di lui e lo isolano dalle attività principali, rilegandolo a delle truffe, decide di collaborare sul serio con il federale Liapri, a cui incomincia a passare grosse informazioni, a fargli regali e a cerca di instaurare un rapporto di amicizia con questi, nonostante la sua completa indifferenza e mancanza di rispetto.

Morte e comparse nei sogniModifica

Tony, dopo un'indigestione alimentare, fa un sogno in cui pussy gli rivela che è un'informatore, e che deve accettare la realtà. Il giorno dopo, Tony, Silvio e Paulie portano Pussy a fare un giro su una barca, per poi farlo confessare ed ucciderlo, indi zavorrarlo e buttarlo nell'oceano. I tre convincono la maggior parte delle persone che Pussy è nel programma protezione testimoni.

Pussy farà numerose apparizioni nei sogni dei suoi assassini e verrà più volte menzionato nel corso della serie.

RiferimentiModifica

  1. L'ultima tequila

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale